MARKET TRENDS

Come investire nello Spazio? Via allo studio Esa-Bei

L’iniziativa della Banca europea per gli investimenti e dell’Agenzia spaziale punta a comprendere le esigenze e i gap in termini di finanziamenti e investimenti all’interno di specifici segmenti industriali. In Italia P4I accende i riflettori su sostenibilità e parametri Esg

18 Gen 2023

L’Agenzia Spaziale Europea (Esa) e la Banca Europea degli Investimenti (Bei) vogliono capire meglio quali sono i reali bisogni dell’industria aerospaziale continentale e hanno avviato uno studio basato su un questionario dedicato ai suoi attori per capire che cosa manca in termini di investimenti e finanziamenti così da renderla ancora più efficiente e competitiva.

Analisi per segmenti

La ricerca vuole analizzare tali bisogni non solo in generale, ma anche in base ai diversi segmenti del mercato e dell’industria, in particolare quelli della costruzione dei satelliti, la logistica spaziale, i servizi orbitali, i voli spaziali con equipaggio e l’esplorazione spaziale. L’obiettivo è elaborare gli strumenti e i programmi in modo specifico e dare risposte concrete ad un settore che riveste un’importanza strategica per l’economia, la ricerca, l’innovazione e la sicurezza e, con le sue applicazioni sempre più numerose, ha un ricadute dirette crescenti su società e ambiente.

WHITEPAPER
Rischi ESG all'interno della supply chain: approfondisci come mitigarli in modo proattivo
Sviluppo Sostenibile
Risk Management

Un rapporto per decisori e investitori

Lo studio, oltre ad avere una parte quantitativa rappresentata dal questionario dedicato (CLICCA QUI PER PARTECIPARE), avrà anche una parte qualitativa ed insieme faranno parte di un rapporto che fornirà notizie preziose a tutti i decisori e agli investitori pubblici e privati. Tra i primi, la stessa Esa che ha da poco approvato il proprio budget per il triennio in corso e gli stati dell’Unione; tra i secondi tutti gli operatori che vedono nello spazio un vettore di sviluppo e profitto accompagnando un settore che vede crescere continuamente la propria parte commerciale e civile in funzione di obiettivi che riguardano sempre di più l’ambiente.

Space economy e società

Il legame tra spazio, industria spaziale, investimenti, ambiente e società è già parte integrante dell’attività di tutti i soggetti della space economy attraverso i cosiddetti Esg (Environmental Sustainable Goal) e trova anche nei 17 Sustainable Development Goals dell’Onu un riferimento importante. Per le imprese della space economy è fondamentale trovare una sintesi con questa dimensione trasformando il rispetto dell’ambiente in un’opportunità di business.

L’iniziativa di Partners4Innovation

È questo uno degli obiettivi della ricerca Esa-Bei e questo è, più in particolare, l’obiettivo dell’iniziativa di Partners4Innovation che ha anch’esso elaborato un questionario gratuito (CLICCARE QUI PER PARTECIPARE) per fornire alle aziende un identikit di se stesse e dunque un punto di partenza per avviare un processo di trasformazione che punti a fare dei parametri Esg una parte essenziale delle rispettive strategie dove il rispetto ambientale non è più un obbligo o un costo, ma un corpo di azioni che hanno un preciso valore sul mercato. Anche in questo caso, i risultati dell’iniziativa di Partners4Innovation saranno raccolti all’interno di un rapporto.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 5