L’ACQUISIZIONE

Connettività satellitare, entra nel vivo il merger Echostar-Dish Network

Condividi questo articolo

Completata la fusione, nasce un colosso globale dei sistemi di comunicazione wireless terrestre e non terrestre. Obiettivo numero uno: colmare il digital divide e offrire servizi ad alta velocità anche nelle aree più remote sia agli utenti consumer sia a imprese ed enti governativi

Pubblicato il 04 Gen 2024

merger-digital

Missione compiuta. EchoStar Corporation ha annunciato il completamento dell’acquisizione di Dish Network Corporation. Con il sigillo finale sulla fusione delle due società americane di Englewood (Colorado), nel segmento della connettività satellitare è appena nato un colosso globale dei sistemi di comunicazione wireless terrestre e non terrestre.

Dettagli della fusione

Per completare l’operazione, una società interamente controllata da EchoStar si è fusa con Dish Network e quest’ultima è sopravvissuta alla fusione come società interamente controllata da EchoStar. Come annunciato in precedenza, a seguito di queste nozze, ogni azione comune di classe A di Dish Network e ogni azione comune di classe C sempre di Dish è stata convertita in 0,350877 azioni comuni di classe A di EchoStar e ogni azione comune di classe B di Dish è stata convertita in 0,350877 azioni comuni di classe B di EchoStar.

Superare il digital divide

“Questa fusione ci porta un passo più vicino al nostro obiettivo di offrire una connettività onnipresente a persone, imprese ovunque”, ha affermato Hamid Akhavan, presidente e amministratore delegato di EchoStar: “Insieme siamo meglio posizionati per realizzare un futuro connesso sfruttando ogni tipo di trasporto, combinato con tecnologie intelligenti e abilitanti e servizi completamente integrati. Il nostro portafoglio superiore di tecnologie, spettro, ingegneria, produzione e gestione della rete fornirà le soluzioni di connettività senza precedenti”.

Servizi terrestri e non terrestri

La transazione combina la tecnologia satellitare, i servizi di streaming e la rete 5G nazionale di Dish Network con le soluzioni di comunicazione satellitare di EchoStar. Entrambe le società hanno un forte slancio, evidenziato dalla rete wireless 5G di Dish che ora copre più del 70% della popolazione statunitense e dal successo del lancio del satellite Jupiter 3 di EchoStar con una significativa capacità disponibile per servizi terrestri e non terrestri convergenti. La nuova azienda è in una posizione unica per offrire un’ampia gamma di capacità di comunicazione e di distribuzione di contenuti, accelerando la fornitura di soluzioni di connettività satellitare e wireless desiderate dai clienti.

Nuova era della connettività

“Il completamento di questa fusione segna un’importante pietra miliare per la nostra azienda e per i nostri clienti, dando il via a una nuova era di connettività“, ha spiegato Charles Ergen, presidente esecutivo del consiglio di amministrazione di EchoStar: “Abbiamo unito due aziende all’avanguardia con portafogli complementari per creare un leader globale della connettività con capacità di distribuzione wireless, satellitare e video di prim’ordine”. Insieme, EchoStar e Dish offrono una migliore attività di connettività per i consumatori e un’impareggiabile attività di servizi gestiti per le imprese. In un mondo sempre più wireless, siamo ben posizionati per promuovere una crescita dei ricavi e dei profitti”.

Dal mobile allo streaming

“Colmare il divario digitale e collegare senza soluzione di continuità persone, imprese e cose è essenziale nell’economia digitale – ha concluso John Swieringa, presidente, technology & chief operating officer di EchoStar -. I nostri marchi, la tecnologia e le risorse operative e ingegneristiche combinate posizionano EchoStar in modo unico per fornire un’offerta globale convincente che connette i consumatori all’accesso a Internet, ai servizi di telefonia mobile, alla programmazione televisiva e ai contenuti in streaming che desiderano, oltre a fornire ai clienti aziendali e governativi le soluzioni di connettività sicura terrestre, non terrestre e ibrida di cui hanno bisogno“.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 5