IL PROGETTO CARIOQA

Osservazione della Terra, l’Europa scommette su un sensore quantistico

Condividi questo articolo

La Commissione Ue insieme con Cnes, Dlr, Airbus Defence & Space, Gmv, Forth-Praxi dà ufficialmente il via alla fase A della missione che mira a testare il primo accelerometro atomico su un satellite entro il 2030. La tecnologia ha un enorme potenziale per misurare il campo gravitazionale terrestre e monitorare il ciclo dell’acqua o i rischi sismici. Germania e Francia in pole position

Pubblicato il 18 Gen 2024

progetto Carioqa

Una rivoluzione nell’osservazione della Terra, con un sensore quantistico in grado di misurare le accelerazioni utilizzando atomi freddi. I partner del progetto Carioqa – Commissione Europea insieme a Cnes, Centro Aerospaziale Tedesco (Dlr), Airbus Defence & Space, Gmv, Forth/Praxi – hanno dato ufficialmente il via alla fase A di questo innovativo progetto. Si tratta di una pietra miliare nello sviluppo di questa missione di dimostrazione tecnologica. Questi acceleratori atomici rappresentano un’importante posta in gioco per l’Europa, e Francia e Germania sono attori chiave in questo campo.

In orbita nel 2030

Per essere pronti a dispiegare una futura capacità operativa europea nello Spazio, gli accelerometri quantistici spaziali devono prima essere testati, una sfida colossale dati gli esigenti requisiti di prestazione delle applicazioni spaziali. A tal fine, la missione Carioqa mira a far volare e testare il primo accelerometro atomico su un satellite entro il 2030. La missione aumenterà quindi il livello di preparazione tecnologica di questi strumenti, convalidando gli elementi chiave necessari per farli funzionare. Inoltre, dimostrerà le prestazioni di questi strumenti in volo.

Monitorare i rischi sismici

Questa nuova tecnologia ha un enorme potenziale per misurare il campo gravitazionale della Terra e monitorare il ciclo dell’acqua o i rischi sismici. Le future missioni di geodesia spaziale ne trarranno vantaggio per far progredire le conoscenze scientifiche in idrologia, oceanografia e glaciologia, fornendo approfondimenti sul ciclo dell’acqua e sulla struttura interna della Terra.

Mitigare i disastri naturali

Queste applicazioni contribuiranno a gestire le risorse in modo sostenibile e a mitigare i disastri naturali grazie a una più approfondita comprensione dei cambiamenti climatici. Carioqa migliorerà anche le future applicazioni nella ricerca sulla fisica fondamentale, in particolare grazie alla possibilità di testare il principio di equivalenza debole.

Sviluppato con un forte contributo della Commissione europea attraverso il programma Horizon Europe, Carioqa sta piantando i semi di una futura industria francese, tedesca ed europea con spin-off tecnologici che sfruttano l’eccellenza francese e tedesca nei sensori quantistici.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 4