IL PROGETTO

Viasat, in orbita il satellite 3 Americas: “Nuovo capitolo di crescita”

Condividi questo articolo

Il presidente e ceo Mark Dankberg: “Questo primo satellite per le Americhe moltiplicherà la larghezza di banda disponibile, consentendo velocità più elevate e una maggiore copertura”. I satelliti ViaSat-3 in banda Ka sono in grado di fornire oltre 1 Terabit al secondo. In fase di test la versione per l’area Emea

Pubblicato il 02 Mag 2023

Credit: SpaceX

È in orbita il nuovo satellite ViaSat-3 Americas. Permetterà una navigazione più veloce e una maggiore copertura di banda. È la stessa società di comunicazione americana, Viasat Inc, ad annunciare che il lancio dal Complex 39A del Kennedy Space Center della Nasa in Florida, a bordo di un razzo Falcon 9 Heavy di Space X, è stato un successo. Tanto che Mark Dankberg, presidente e amministratore delegato di Viasat, non ha nascosto la sua soddisfazione per la riuscita della missione e ha parlato di un nuovo capitolo di crescita per la società di Carlsbad (California), fondata nel 1986.

Inviati i primi segnali 

Quattro ore e trentadue minuti dopo il decollo del 1° maggio da Cape Canaveral, il satellite ViaSat-3 Americas si è separato dal razzo lanciatore. I primi segnali dal satellite sono stati acquisiti circa 15 minuti dopo attraverso una stazione di terra in Corea del Sud. 

Nei prossimi giorni, ViaSat-3 dispiegherà i suoi pannelli solari e si sposterà verso la sua posizione orbitale finale. Viasat prevede che ci vorranno meno di tre settimane affinché ViaSat-3 raggiunga la sua destinazione orbitale finale, situata a 88,9° di longitudine ovest.

Connessione top

Il numero del gigante americano delle comunicazioni satellitari, Mark Dankberg, ha detto che “il successo del lancio di ViaSat-3 Americas apre un nuovo capitolo nella crescita di Viasat”. “Questo primo satellite americano – ha aggiunto – moltiplicherà la nostra larghezza di banda disponibile e consentirà velocità più elevate e maggiore copertura, in particolare per i nostri clienti di mobilità. Non è solo un nuovo satellite, è un nuovo modo di costruire satelliti a banda larga”.

La flotta ViaSat-3

La classe ViaSat-3 dei satelliti in banda Ka è in grado di fornire oltre 1 Terabit al secondo (Tbps) di capacità di throughput ciascuno, con flessibilità dinamica per spostare e concentrare tale capacità dove è più necessaria, che sia sulla terraferma, nell’oceano o nell’aria. 

I primi due satelliti dovrebbero concentrarsi rispettivamente sulle Americhe e sull’Emea (Europa, Medio Oriente e Africa), e il satellite ViaSat-3 Emea è ora in fase di test ambientale nello stabilimento Boeing di El Segundo, in California. Il terzo satellite ViaSat-3 ha completato l’integrazione e il test del payload finale presso la struttura di Viasat a Tempe, in Arizona, e si concentrerà sulla regione Asia-Pacifico, completando la copertura del servizio globale di Viasat.

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articoli correlati

Articolo 1 di 2