BANDA ULTRALARGA

5G via satellite: AT&T, Google e Vodafone finanziano Ast SpaceMobile

Finanziamento fino a 206,5 milioni di dollari. Si punta a sostenere la realizzazione del network che mira a offrire connettività a 5,5 miliardi di dispositivi cellulari quando sono fuori copertura

22 Gen 2024

Paolo Marelli

2022-11_BlueWalker_3_test_satellite_unfolded_3D_rendered_illustration_3

Ast SpaceMobile, la società americana che sta costruendo la prima e unica rete cellulare a banda larga nello spazio accessibile direttamente dagli smartphone di tutti i giorni, ha annunciato un investimento strategico da parte di At&t, Google e Vodafone e un nuovo finanziamento aggregato fino a 206,5 milioni di dollari. Oltre all’investimento strategico di 155 milioni di dollari, la società prevede di attingere fino a 51,5 milioni di dollari dall’attuale linea di credito senior-secured della società.

Connettività per 5,5 miliardi di cellulari

I nuovi investitori At&t e Google, insieme a Vodafone, sono all’avanguardia nell’innovazione wireless, con prodotti e servizi che servono miliardi di persone ogni giorno. Questo significativo investimento in Ast SpaceMobile sottolinea la fiducia nella tecnologia dell’azienda e la sua posizione di leadership nell’emergente mercato dei dispositivi cellulari diretti nello Spazio, con il potenziale di offrire connettività agli attuali 5,5 miliardi di dispositivi cellulari quando sono fuori copertura.

WHITEPAPER
Cos’è la space economy, in pratica: norme, regole e trend
Robotica
EdTech

Satellite BlueWalker 3

Ast SpaceMobile gestisce attualmente il più grande array di comunicazioni commerciali in orbita terrestre bassa, il satellite BlueWalker 3. L’azienda ha ideato il mercato del direct-to-device spaziale e il suo design brevettato facilita la connettività a banda larga direttamente ai dispositivi cellulari standard e non modificati, aderendo agli attuali standard cellulari. 

Nel 2023, l’azienda ha consolidato il suo status di innovatore leader del settore, collaborando con i partner At&t, Vodafone, Rakuten e Nokia, per raggiungere diversi primati nelle comunicazioni cellulari spaziali, tra cui la dimostrazione di chiamate 2G, 4G Lte e 5G e velocità di download di 14 Mbps per canali a 5 Mhz, direttamente dallo spazio agli smartphone di tutti i giorni. 

Serviti 2 miliardi di abbonati

Per i satelliti operativi pianificati dall’azienda, i beam sono progettati per supportare capacità fino a 40 Mhz, consentendo potenzialmente velocità di trasmissione dati fino a 120 Mbps. Con oltre 40 accordi e intese con operatori di rete mobile a livello globale, che complessivamente servono oltre 2 miliardi di abbonati, la tecnologia pionieristica in orbita di Ast SpaceMobile è pronta a diventare la soluzione per eliminare le lacune di connettività cellulare in tutto il mondo.

Investire nell’innovazione

“La nostra visione in Ast SpaceMobile – dice il presidente e ceo Abel Avellan – è sempre stata quella di tracciare un percorso di innovazione e integrazione collaborativa con le principali aziende wireless del mondo, ed è per questo che siamo entusiasti di accogliere questo nuovo investimento strategico da parte di At&t, Google e Vodafone. Con questo investimento strategico, acquisiamo capitale, un’esperienza inestimabile e una partnership strategica”.

Superare il digital divide

Chris Sambar, executive vice president, head of network, At&t, aggiunge che “attraverso il nostro lavoro con Ast SpaceMobile, abbiamo già dimostrato le possibilità che il satellite ha da offrire per aiutare a connettere più persone tramite testi, voce e video”.

“L’investimento contribuirà a rendere i nostri servizi di connettività mobile disponibili ovunque per i nostri clienti in Europa e in Africa – spiega Margherita Della Valle, amministratore delegato del Gruppo Vodafone -. I clienti che si trovano in aree rurali remote, sulla terraferma o in mare aperto, potranno beneficiare di una banda larga 5G veloce e affidabile direttamente sui loro smartphone esistenti, senza bisogno di apparecchiature specializzate”.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4