LA STRATEGIA ERNP

Radionavigazione satellitare, la Commissione Ue svela il piano

Si punta a facilitare l’introduzione delle applicazioni di Galileo ed Egnos nelle politiche settoriali. Nel paper informazioni sui sistemi e i servizi Pnt, le sfide e i trend futuri con raccomandazioni concrete, comprese le azioni da attuare a livello europeo in termini di legislazione e standard

29 Gen 2024

Paolo Marelli

Si alza il velo sul “Piano europeo di radionavigazione (Ernp)”, appena pubblicato. Si tratta di uno dei pilastri della Strategia spaziale per l’Europa.

L’edizione 2023 fornisce informazioni rilevanti sui sistemi e i servizi Pnt (posizionamento, navigazione e sincronizzazione), il loro utilizzo, le sfide e le tendenze future. Anzitutto, mira a facilitare l’uso di Galileo ed Egnos, con raccomandazioni concrete per ogni settore, comprese le azioni da attuare a livello di Ue (per esempio, legislazione e standard). In secondo luogo, dal punto di vista legislativo, offre una panoramica delle politiche internazionali pertinenti e spiega ai nuovi utenti il quadro normativo dell’Unione europea relativo al Pnt e al Gnss europeo.

Navigazione satellitare strategica

Quando si parla di servizi Pnt, occorre tenere conto che, stando alle ultime stime, circa il 6-7% del Pil europeo, pari a più di 800 miliardi di euro all’anno, faccia affidamento sulla navigazione satellitare, divenuta ormai parte integrante delle infrastrutture fondamentale della nostra vita quotidiana.

WHITEPAPER
Cos’è la space economy, in pratica: norme, regole e trend
Robotica
EdTech

Resilienza, una priorità

L’Ernp 2023 prevede una visione in cui i servizi Pnt resilienti saranno di primaria importanza. Tale resilienza sarà raggiunta attraverso il continuo miglioramento del segmento Pnt spaziale (Galileo, Egnos e la potenziale aggiunta di una capacità Leo-Pnt), integrato da un sistema di monitoraggio efficiente, anche per quanto riguarda le interferenze, e da una rete di distribuzione Utc terrestre per servire le infrastrutture critiche.

Gnss e politiche di settore

Il Piano europeo di radionavigazione (Ernp) è una delle iniziative menzionate nella Strategia spaziale per l’Europa del 2016, che chiedeva alla Commissione di “rilasciare un piano europeo di radionavigazione per facilitare l’introduzione delle applicazioni del sistema globale di navigazione satellitare nelle politiche settoriali”.

La prima edizione del Piano europeo di radionavigazione è stata pubblicata nel 2018 per facilitare lo sviluppo e l’adozione di applicazioni del sistema globale di navigazione satellitare (Gnss) in tutte le politiche settoriali. Serve come documento di riferimento per le organizzazioni dei vari settori economici che utilizzano la posizione, la navigazione e la tempistica (Pnt), di cui i servizi Gnss europei sono la principale risorsa in Europa.

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Valuta la qualità di questo articolo

La tua opinione è importante per noi!

Articolo 1 di 4